Attacchi di panico

Il tunnel degli attacchi di panico

Cosa sono gli attacchi di panico

Il Disturbo di Panico, cioè DP (una volta conosciuto come DAP, ovvero disturbo da attacchi di panico), è un serio problema di ansia che colpisce una persona su 75 circa. Di solito appare durante l’adolescenza o la prima età adulta e sembra esserci un nesso con le più importanti fasi di transizione della vita che portano inevitabilmente una certa quantità di stress e ansia: gli esami scolastici e universitari, il matrimonio, il primo figlio, cambiare lavoro o posizione lavorativa, e così via. Se un familiare ha sofferto di attacchi di panico, si ha una maggiore probabilità di soffrire dello stesso disturbo. Le vere cause, tuttavia, sono altre.

Rimedi contro il panicoIn uno studio recente si è scoperto che negli Stati Uniti in alcuni casi le persone hanno visto dieci o più medici prima che il disturbo fosse loro correttamente diagnosticato, e che solo una persona su quattro che ha il disturbo riceve il trattamento di cui necessita. Ecco perché è molto importante sapere quali sono i sintomi ed essere sicuri di ricevere l’aiuto giusto.

Molte persone (circa una su tre) sperimentano attacchi di panico occasionali e se se ne
sono avuti uno o due, probabilmente non vi è alcun bisogno di preoccuparsene. La caratteristica chiave del disturbo, infatti, è la paura persistente di avere altri attacchi nel futuro. Se si soffre di attacchi ripetuti o, soprattutto, se se ne è avuto uno e si vive nella
paura continua di
averne un altro, questo è il segnale che si dovrebbe considerare l’aiuto di uno psicoterapeuta che sappia trattare i disturbi di ansia.

Gli attacchi di panico possono mimare un infartoMolto spesso, infatti, il disturbo di attacchi di panico, primo fra tutti i disturbi psicologici, è solo la punta dell’iceberg di tutto quello che succede all’interno della mente di un individuo. Spesso ci si trova davanti a una serie di esperienze personali come genitori divorziati, lutti in famiglia, madri troppo ansiose o padri troppo autoritari. Oppure hanno subito un incidente, hanno passato periodi difficili in qualche momento della loro vita, e così via. In tutti questi casi in cui l’individuo è sofferente, la consapevolezza di avere un problema psicologico è in genere sufficiente a spingere l’individuo a cercare aiuto.

Dallo psicologo per curare gli attacchi di panicoSenza che venga curato, il disturbo da attacchi di panico può portare a conseguenze di varia natura, come verrà descritto più avanti. Ci sono diverse
cose che è utile sapere per chi soffre di questo disturbo o per chi si trova vicino a chi ne soffre. Prima di tutto, che ci sono psicoterapeuti che si occupano principalmente di attacchi di panico. Secondo: la psicoterapia è di fondamentale importanza. Trattare questo disturbo soltanto con i farmaci significa, nel migliore dei casi, metterlo da parte solo momentaneamente, mentre grazie alla psicoterapia, non solo i sintomi (gli attacchi di panico) scompaiono, ma le persone cambiano, risolvendo e rielaborando tutta una serie di comportamenti non voluti a cui non pensavano di potersi opporre. Con la psicoterapia, infatti, le persone lungo il percorso si trovano via via sempre più cambiate, dal di dentro, per così dire.